Mastroberardino Greco di Tufo Un vino antico

Mastroberardino Greco di Tufo

Mastroberardino Greco di Tufo d.o.c.g. jpg

Un vino antico

Non siamo dei grandi intenditori di vini, tuttavia quando siamo in compagnia di amici, ci fa sempre piacere degustare un buon bicchiere di vino.
Mi piace abbinare il vino alla pietanza, rosso con la carne e bianco con il pesce ecc. e solo in pochi casi faccio delle eccezioni, ad esempio con il Greco di Tufo e la Falanghina che, a mio modesto parere, possono essere bevuti un po’ con tutto.

Ho una netta preferenza per i vini campani, pur non disdegnando quelli di altre regioni, sono cresciuta a Napoli e in famiglia di solito si bevevano i vini regionali, particolarmente apprezzati erano quelli dell’area vesuviana poiché i vitigni, cresciuti in queste zone, prendono un gusto particolare grazie all’origine vulcanica dei terreni.
Questo particolare gusto contraddistingue questo antico vino, Il Greco di Tufo.
E’ un prezioso vino bianco D.O.C.G. (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) di origine campana, profumato, raffinato e molto stimato sia in Italia che all’estero.
Si produce con uve provenienti dai vigneti che crescono in un’area circoscritta, ovvero le colline dell’Irpinia, che comprende il comune di Tufo, da cui il nome.
Deriva dall’antico vitigno Greco indicato dai Latini col nome di Aminea Gemina.
I greci importarono il vitigno in Campania nel lontano 2000 a.C. perché sapevano che il terreno di origine vulcanica avrebbe prodotto un vino particolarmente buono.
Diffusero così la coltivazione sulle pendici del Vesuvio e, successivamente, nell’Avellinese, dove ebbero risultati strabilianti proprio a Tufo, il cui terreno è ricco di zolfo.
La documentazione della sua storica origine, fu scoperta con il ritrovamento a Pompei di un affresco risalente al I secolo A.C., dove era esplicitamente menzionato il “vino Greco”.
Con il metodo della rifermentazione in bottiglia, dall’uva discendente da Aminea Gemina si può ottenere sia il classico vino bianco che lo spumante, quest’ultimo presenta una gradazione leggermente più alta del vino.
Il vino Greco di Tufo è caratterizzato da un colore giallo carico e vivace, dal profumo ricco e intenso con aroma denso, gradevole e fresco, mostra un sapore secco con un piacevole aroma che mi ricorda la pesca matura.
In famiglia piace molto e, quando non abbiamo idea su quale vino mettere in tavola, sappiamo che una bottiglia di Greco di Tufo accontenterà tutti.
Ricordate di bere con moderazione e che il Greco di Tufo ha una gradazione alcolica pari al 12,5%.
Una delle nostre marche preferite è il Mastroberardino Greco di Tufo d.o.c.g.
Il Greco di Tufo è un vino secco, che si accompagna spesso ad antipasti, in particolare a base di pesce, piatti freddi, frittura di pesce, crostacei arrosto o saltati, pesce alla griglia e frutti di mare, tuttavia, come vi ho già accennato, lo trovo ottimo anche abbinato con pappardelle o risotto ai funghi porcini.
Lo preferisco in assoluto come aperitivo, bevendolo fresco ad una temperatura di circa 8°-10° C., per accompagnare qualche stuzzichino rustico, una bella fetta di salame con qualche quadretto di formaggio.

IMG_1596_ridimensionare
Il Greco di Tufo della Mastroberardino è di un vitigno autoctono risalente ad epoca romana, l’azienda Mastroberardino lo preservò nel periodo post bellico per scongiurarne la scomparsa.
Ciò che mi piace molto di questa azienda è proprio l’amore per il buon vino senza sofisticazioni, i membri della famiglia Mastroberardino, subentrati negli anni alla conduzione dell’azienda, hanno fortemente creduto e perpetrato la salvaguardia e la valorizzazione della tradizione vinicola locale.
Una piccola curiosità, se leggete l’etichetta della bottiglia posta sulla parte anteriore, potete leggere come se fosse posta in secondo piano la scritta “Aminea Gemina” che come vi ho già detto è il vitigno originale di questo vino.
A questo punto credo sia abbastanza chiaro che vi consiglio questo acquisto, il vino è decisamente buono, il suo prezzo si aggira intorno agli 11,00 € a bottiglia, ragionevole per un vino di qualità.
Non essendo io una sommelier e nemmeno una grande esperta, vi lascio qualche informazione più dettagliata presa da internet:

Mastroberardino Greco di Tufo d.o.c.g.
* Classificazione: Greco di Tufo Docg.
* Vitigno: Greco di Tufo 100%.
* Terreno: in prevalenza argilloso calcareo.
* Esposizione: Sud – Est.
* Altitudine: 500m s.l.m.
* Sistema di allevamento: spalliera con potatura “guyot”.
* Età vigneto: in media 15 anni.
* Resa per ettaro: circa 80 quintali.
* Per Vitigni ammessi da disciplinare: Greco (min. 85%), Coda di volpe bianca (max 15%).
* Acidità totale minima: 5,0 g/l.
* Periodo raccolta: seconda decade di ottobre.
* Affinamento: almeno un mese in bottiglia.
* Produzione massima: 100 qli/Ha.
* Colore: giallo paglierino o giallo dorato.
* Odore: netto, gradevole caratteristico.
* Sapore: morbido, minerale, strutturato ed elegante.
* Gradazione alcolica minima: 12,50% vol.

IMG_1597_ridimensionare

Mastroberardino Greco di Tufo d.o.c.g.
Vendemmia: 2011
Formato: cl.75
Prezzo: circa 11,00 Euro

Per il Sito del produttore cliccate qui

 

5 pensieri su “Mastroberardino Greco di Tufo Un vino antico

  1. Amo il Greco di Tufo… questo Mastrobernardini non l’ho mai provato, spero di testarlo presto anche se sono convinta che mi piacerà, lo arguisco dalla descrizione che ne fai

  2. Sai, fino a non molti anni fa non distinguevo un vino in brick da un vino DOCG.
    Oggi so che si deve bere poco, ma sempre vini di alta qualità, proprio come il tuo Greco di Tufo…e poi di Pompei e dintorni me ne intendo non poco 🙂

  3. I simply want to say I am all new to weblog and certainly savored this web site. Most likely I’m likely to bookmark your site . You amazingly come with amazing stories. Regards for sharing your blog site.

  4. I just want to say I am all new to blogging and site-building and certainly enjoyed you’re web page. Likely I’m want to bookmark your website . You amazingly come with really good article content. Thanks a bunch for sharing with us your webpage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*