Plymouth

Plymouth  

Plymouth (8)

Città  d’arte, mare, shopping e natura

Plymouth è una grande città collocata nel sud-ovest dell’Inghilterra alla foce del fiume Tamar nella contea del Devon, è uno dei massimi porti marittimi e militari dell’Inghilterra e, storicamente, forse il più importante, da qui partì la flotta inglese che sconfisse l’Invincibile Armada spagnola e da qui l’Inghilterra diede inizio alla sua ascesa a potenza mondiale.map_of_devon

Vorrei proporvi un viaggio alternativo, perché spesso si pensa che andare in Inghilterra e farsi un giro per Londra sia l’unica possibilità, ci sono invece tanti bei posti da visitare fuori dai circuiti strettamente turistici, non meno belli o suggestivi, per questo motivo voglio parlarvi di questa città che conosco bene.

Vi ho spesso parlato del fatto che mia madre vive in Inghilterra a Plymouth e che, quando posso, la raggiungo. Trovo Plymouth una bella città a misura d’uomo ed accogliente, proverò di descrivervela.

Plymouth (1)

Con Stonehouse e Devenport, Plymouth costituisce oggi un’unica metropoli, distesa su una vasta spiaggia, adagiata tra le colline che circondano la baia.

Ci sono ben noti monumenti, siti storici e bellezze naturali uniche da esplorare in molte aree di Plymouth e quartieri da visitare.

Con le sue aree boscose, i prati e gli splendidi parchi, la città è piacevole ed accogliente. Al nome di Plymouth sono associati personaggi e nomi famosi della storia della navigazione come sir Francis Drake e la Mayflower.

sir Francis Drake .
sir Francis Drake

L’immagine che, secondo me, ben rappresenta questa città e la sua baia, è offerta dallo Hoe, un parco panoramico inaugurato nel 1817 con ampia passeggiata, da cui si può abbracciare con lo sguardo la baia del Sound, dalla Drake Island fino alla celebre torre del faro sullo scoglio di Eddystone.

L’Hoe conserva diversi monumenti commemorativi, come il Naval War Memorial, in memoria dei caduti della Marina.Plymouth (6)

Inconfondibile è la Smeaton’s Tower, il faro a strisce orizzontali bianche e rosse, originariamente situato proprio sull’Eddystone e trasferito qui nel 1882, per far posto ad una nuova costruzione, con la tecnica pietra su pietra e che serve attualmente da museo e torre panoramica.

Lo spostamento della Smeaton’s Tower da Eddystone si rese necessario quando scoprirono che il mare stava minando la roccia su cui era eretto.Plymouth

Nel parco si trovano diversi monumenti commemorativi: il monumento dell’Armada di Charles May, ornato dagli stemmi di tutte le città che parteciparono alla battaglia contro la flotta spagnola; un’imponente colonna di pietra di sir Robert Lorimer, dedicata ai caduti della marina; la statua del circumnavigatore del mondo sir Francis Drake, (eroe nazionale e famosissimo in tutta la Gran Bretagna, diventato poi pirata!) rappresentato con il globo e la spada.Plymouth (7)

Seguendo la Madeira Road, si arriva al vecchio porto, il Sutton Pool, che rende l’idea dell’aspetto che poteva avere la città tra la fine dell’800 e l’inizio del 900, con le caratteristiche strade strette e gli edifici in stile Tudor e rinascimentali.

Qui si trova anche un antico e originale mercato ittico vittoriano.

Poco più avanti, nei pressi della Mayflower Steps, c’è un portale eretto in memoria dei padri pellegrini e qui si trova la banchina da dove partono le navi dirette all’isola di Drake.

Mayflower Steps
Mayflower Steps

Un consiglio importante, non perdetevi l’opportunità di fare un giro in barca, Plymouth vanta uno dei migliori porti naturali d’Europa e forse del mondo, dall’acqua avrete una prospettiva molto suggestiva della città.Plymouth (3)

La maggior parte delle barche partono da Mayflower Steps oppure da Barbican, è possibile trovare a disposizione una gran quantità e varietà di soluzioni per le gite in barca, per tutte le tasche ed esigenze, per una durata compresa tra 1-3 ore in su fino a vere e proprie crociere (ma non ne conosco i prezzi!).Plymouth (2)

Il quartiere Barbican è la parte più antica di Plymouth.

La strada principale si chiama New Street, in passato era chiamata Rag Street (che significa via degli straccivendoli o rigattieri).

Questo è il cuore storico di Plymouth, qui si trovano molte gallerie d’arte, ristoranti, negozi e case per le vacanze.

Posto ideale per gli appassionati d’arte, il Barbican ha diversi negozi specializzati in articoli per l’arte, negozi di artigianato e gallerie d’arte.Plymouth (9)

Nelle strette viuzze di questo quartiere storico si può passeggiare per la New Street immaginando i tempi passati, è ancora tutto fedele all’epoca in cui è stato costruito, mia sorella ha vissuto in questo quartiere per diversi anni che è tutelato dai beni culturali, tanto che le fecero togliere una fioriera che aveva adagiato sul davanzale di una finestra, poiché non aveva chiesto il permesso al comune.

Elisabeth House
Elisabeth House

In zona è possibile anche visitare la Elisabeth House, che propone ancora gli arredi del secolo in cui fu costruita, la casa è un esempio di architettura del XVI secolo, nei dintorni a Southside street potrete vedere i resti di un antichissimo convento.

st andrews church
st andrews church

Il centro cittadino è molto particolare, si estende dalla Armada Way alla Royal Parade, qui sorge la chiesa di st Andrew della seconda metà del XV secolo, di fronte a questo monumento diroccato (che è recintato e non si può visitare), parte i cuore commerciale della città.

Royal Parade
Royal Parade

È una zona completamente pedonale, ci sono negozi di ogni genere, diciamo il paradiso degli amanti dello shopping, dal centro commerciale (ce ne sono tantissimi!) al piccolo negozio che propone un solo genere di articolo, c’è anche un mercatino coperto ma ci sono anche una vasta gamma di ristoranti, caffè e locali.

Plymouth è il più grande centro per lo shopping nel sud-ovest dell’Inghilterra, al di fuori di Bristol.

La città è ben servita da mezzi pubblici e ricca di parcheggi, che la rendono facilmente accessibile a tutti.

Altre cose da vedere a Plymouth, secondo me:

  • Recentemente hanno riaperto il Plymouth City Museum and Art Gallery,con una interessantissima mostra sul viaggio di Darwin, ci sono da visitare, inoltre, diverse gallerie di storia naturale ed infine le collezioni di porcellana e ceramica storica e rara (molto British!).Il museo si trova di fronte all’università di Drake Circus.
  • La Sinagoga di Plymouth, il più antico edificio rimasto degli ebrei ashkenaziti nel paese, di lingua inglese.
  • La Merchant House, un edificio storico nascosto in una delle strade più antiche della città, la “Casa del Mercante” è il migliore esempio, in ottime condizioni, di una residenza del XVI e XVII secolo. Nel corso del XVII secolo fu la dimora di tre sindaci Plymouth, tra cui William Parker (che divenne un corsaro) e fu un grande amico di Sir Francis Drake.
  • Il Plymouth Theatre Royal è il più grande teatro della zona ed uno dei più frequentati nel sud-ovest della Gran Bretagna. Ci sono due spazi distinti, il Teatro Reale ed il Teatro del tamburo, questo teatro è un rinomato centro di produzione e formazione alla recitazione. L’edificio è visitabile.
  • La Plymouth Dry Gin, una distilleria fondata nel 1573, si trova al centro della città nel quartiere tra Barbican e Mayflower’s Steps. Produce il famoso (conosciuto in tutto il mondo!) Plymouth Gin, un gin chiaro, lievemente fruttato e molto aromatico, potrete fare una visita per vedere la fabbricazione e poi, perché no, assaggiarlo.
  • A nord, a circa 20 minuti in auto da Plymouth, troviamo il parco nazionale di Dartmoor occupa quasi tutta la parte occidentale del Devon ed una parte più periferica di Plymouth. E’ una regione collinare, ricca di leggende e di storia, spazierete, in fantastiche passeggiate, immersi nella natura tra antichi megaliti e viste mozzafiato. Il nome Dartmoor è associato ai pony, l’animale simbolo del parco, che troverete ovunque perché vivono liberi e selvaggi in questa riserva naturale intatta da migliaia di anni.
  • Una piccola perla, di cui vi vorrei infine parlare, è un posto in cui torno ogni volta che vado a Plymouth, è una piccolissima città marittima chiamata Looe che si trova in Cornovaglia, è vicinissima ed è situata sulla costa meridionale della Cornovaglia, a circa 20 km a ovest di Plymouth. Looe è nata come tranquilla città di pescatori, è una centro molto grazioso ha tanti negozi di artigianato locale, ristoranti e un centro cittadino da visitare, vi troviamo alcuni punti panoramici molto suggestivi, non è molto turistica ma secondo me merita una visita e una bella passeggiata sulla spiaggia.

Una cosa da prendere in considerazione, è la posizione geografica della città di Plymouth, è al confine con la Cornovaglia, con la A38 si può girare agevolmente tutto il Devon, magari noleggiando un’auto si possono fare delle gite nei dintorni, cosa che vi consiglio di fare.

Plymouth-sound-panoramic

Mi piace sottolineare la presenza di parchi disseminati in tutta la città, nonostante Plymouth sia molto urbanizzata, queste aree verdi sono molto curate ed è una bella esperienza passeggiare per la città e fermarsi in un parco per riposare, tutte le aree sono attrezzate e ben servite, ideali per chi si trova in viaggio con dei bambini.

A Plymouth insomma ce n’è per tutti i gusti, città d’arte, mare e natura, e poi il clima è relativamente mite rispetto al resto della Gran Bretagna grazie alla sua posizione strategica sul mare.

Amo questa città e non solo perché Plymouth ospita metà della mia famiglia, quindi un enorme pezzo del mio cuore ma vale proprio la pena visitarla’, avrete capito che vi consiglio vivamente un viaggio in questa splendida città ed ai suoi dintorni.

Plymouth (4)
Antony House

P.S.: Vi ho messo anche una foto della Antony House, l’ho visitata prima che venisse utilizzata   come set cinematografico per ”Alice in Wonderland”, diretto da Tim Burton e prodotto dalla Disney 🙂

Per informazioni turistiche  quí  potete scaricare anche la mappa della citta:

Alla prossima…

TerePark - Copia

 

 

 

 

 

 

 

 

3 pensieri su “Plymouth

  1. Riesci a descrivere sempre i luoghi in maniera strepitosa; non immaginavo che Plymouth fosse così caruccia anzi, diciamo che non mi ero mai posta il problema… come dici tu, di solito quando si immagina un viaggio in Inghilterra la prima cosa che vien da pensare è visitare Londra 🙂

    1. Grazieeeeee Laura detto da te che scrivi cosí bene lo considero un doppio complimento 🙂 !!! E che viaggiare per me é una vera passione…. non farei altro!! Starei sempre con una valigia in mano da qualche parte … li fuori in giro per il mndo!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*