Barcellona

Barcellona è un posto meraviglioso da visitare. E per il mio cinquantesimo compleanno sono atterrata in questa meraviglia! Ebbene sì mio marito mi conosce, sa benissimo che non sono una persona che ama gioielli, oggetti preziosi, o cose costose, piuttosto un viaggio mi renderà sempre felice! E questa città ha proprio tutto…L’architettura straordinaria, la storia che filtra da ogni angolo, abbiamo il mare e le montagne a portata di mano, insomma, non importa se sei un appassionato di storia, un buongustaio, un maniaco dello shopping o un amante della spiaggia. Barcellona è una di quelle città in cui è possibile trascorrere più di una settimana esplorando, scoprendo e scrutando e troverai sempre qualcosa da vedere o fare, tuttavia vi raccomando di trascorrere almeno 4 o 5 giorni in città.

Barcellona offre così tante cose meravigliose ai visitatori, vediamo di fare il punto. La vita notturna. Questo è uno dei motivi principali per cui le persone giovani affollano Barcellona. La serata non inizia prima delle dieci della sera, circa, e troverai gente che mangia nei ristoranti fino a dopo mezzanotte, Barcellona è senza dubbio una gradevolissima città e vanta alcune delle architetture più conturbanti di tutta l’Europa. Camminare e perdersi nelle sue affascinanti strade medievali è un piacere. È facile capire perché la gente ama vivere a Barcellona e quella gioia è nell’aria. C’è sempre qualcosa da fare e vedrai costantemente gente per le strade, nei parchi e nei caffè godersi la vita. Attenzione, è contagioso.

Come ho detto, Barcellona ha qualcosa per tutti, facciamo una panoramica sulla città… Iniziamo dai quartieri:

Quartiere Gotico. Andate alla scoperta dei suoi vicoli, delle sue piazze, e delle magnifiche basiliche che la compongono. Tra i luoghi più intriganti vi segnalo la Catedral de Barcelona, la Basilica de Santa Maria del Pi, Plaça del Rei, Plaça Reial e la magica Plaça Sant Felipe Ner iMetro: Liceu, linea verde L3 o Jaume I, linea gialla L4. Il quartiere più visitato e più antico di Barcellona si chiama Quartiere Gotico e comprende molte delle principali attrazioni, tra cui la Cattedrale di Barcellona e una piccola quantità di rovine romane. Preparatevi, sarà invasa da tanti altri turisti, tuttavia perdersi nelle sue tortuose strade e vicoli medievali è ancora una delle grandi gioie della visita a Barcellona.

Il secondo quartiere è Las Ramblas che è una strada solo pedonale costeggiata da negozi, bancarelle turistiche, caffè e ristoranti. Questo è il luogo turistico più visitato di Barcellona, ​​quindi rumoreggia tutto il giorno e la notte. È anche uno dei maggiori agglomerati di borseggiatori in Europa, quindi state attenti. Questa celebre via del centro di Barcellona, che una volta nella vita ognuno dovrebbe visitare. Sono presenti tanti bar (molto salati), bancarelle, artisti di strada di alto livello, negozi, venditori illegali di birra, e turisti… molti turisti. Metro: Catalunya, Liceu o Drassanes, linea verde L3.

 La Boqueria Market è un enorme mercato al coperto situato al largo delle Ramblas, ed è stato valutato il miglior mercato al mondo. È un’enorme attrazione turistica, quindi è super indaffarato, tuttavia è comunque una bella esperienza. Se vuoi fuggire dalle orde dei turisti, fai il pieno di viveri e poi vai a Plaça Reial, che è una bellissima piazza appena fuori Las Ramblas. Questo variopinto e pittoresco mercato offre la miglior frutta, verdura, carne e pesce che si possa trovare nella “ciutat vella” (città vecchia). E poi come non provare uno dei famosi frullati di frutta tropicale? E i cartocci di pesce fritto?

Indirizzo: La Rambla 91. Metro: Liceu, linea verde L3.

Orari: da lunedì a sabato dalle 8 alle 20:30.

El Born è il quartiere più alla moda e artistico di Barcellona. Oltre ai bar di tapas, ai ristoranti, alle gallerie d’avanguardia, caffè alla moda e ai negozi vintage, questo quartiere è la sede dell’imponente Chiesa di Santa Maria del Mar e dell’eccellente Mercato di Santa Caterina (che ha un fantastico tetto in stile Gaudí). È anche il luogo dove scoprirai la famosa vita notturna di Barcellona.

L’Eixample è il quartiere più grande di Barcellona ed è sede di molti dei punti salienti architettonici più famosi della città, tra cui La Sagrada Familia. Eixample è popolare tra i locali perché è un quartiere vivace senza essere densamente popolato, come il centro città.

El Raval è uno dei quartieri più grandi e etnicamente diversi di Barcellona.  È popolare tra i giovani e alla moda e ci sono nuove e interessanti attività commerciali, boutique, negozi dell’usato, bar e ristoranti che aprono sempre, sicuramente hai sempre qualcosa da fare.

Gràcia è un quartiere che viene spesso descritto come un villaggio all’interno di una città. Questo quartiere bohémien si trova su una collina, quindi offre splendidi panorami sulla città. Ospita anche il famoso e stravagante parco collinare di Gaudí, Parc Güell.

Barceloneta.

Rilassatevi tra i colori e il divertimento della spiaggia più famosa di Barcellona.

Metro: Barceloneta, linea gialla L4.

Le Piazze Del Quartiere Gràcia.

Molti barettini con tavolini all’aperto, gente per strada, chitarristi improvvisati e un’atmosfera bohémienne e intrigante. Le piazzette del quartiere sono fantastiche: Plaça del Sol, Plaça Vila de Gracia, Plaça de la Virreina e Plaça de la Revoluciò. Metro: Fontana, linea verde L3 o Joanic, linea gialla L4.

Troverete le attrazioni e i luoghi d’interesse che se avete un po’ di tempo in più dovete sicuramente vedere:

Parco De La Ciutadella.Parco ideale per rilassarsi sotto un alberello, per un pic-nic, per una corsetta o per una bella passeggiata. Indirizzo: passeig de Picasso 21. Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 22:30.

Catedral Del Mar (Basilica di Santa Maria del Mar). Chiesa gotica, resa ancora più famosa dal bellissimo omonimo libro di Ildefonso Falcones. Indirizzo: Plaça de Santa Maria 1. Orari: Dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 20:30; domenica ed altre festività dalle 10 alle 14 e dalle 17 alle 20.Biglietti: gratis.

Plaça Catalunya. Questa è una delle piazze più famose di Barcellona e uno dei punti nevralgici più importanti della città. Se avete paura dei piccioni però è meglio non andarci Metro: Catalunya, linee verde L3 o rossa L1.

Port Vell La zona del porto vecchio è compresa tra la Statua di Colombo, ai piedi della Rambla, e la Barceloneta, il vecchio quartiere di pescatori. Con le olimpiadi del ’92 questa zona si è riempita di ristoranti, bar, e locali alla moda. Metro: Drassanes, linea verde L3 o Barceloneta, linea gialla L4.

Musei di Barcellona

Barcellona ha numerosi musei eccellenti, tuttavia il più famoso è il Museo Picasso. Questo museo ospita una delle più vaste collezioni di opere di Picasso e si concentra fortemente sui suoi primi anni. Il secondo museo più popolare è la Fundació Joan Miró, che è la migliore collezione di opere d’arte di Joan Miró e molti altri artisti contemporanei. Joan Miró ha anche creato il Centro Culturale Contemporaneo di Barcellona con opere d’arte contemporanea, alternativa e innovativa. Se sei pronto per qualcosa di inconsueto, dai un’occhiata a Caixa Forum. Questo museo si trova in un’antica fabbrica di mattoni e presenta una collezione in continua evoluzione di arte.

Maratime Se invece sei interessato alla storia della regione catalana e alle sue opere d’arte, dai un’occhiata al museo d’arte catalana molto apprezzato. Piuttosto per saperne di più sulla storia di Barcellona, ​​vai al Museo di storia di Barcellona, che presenta alcune grandi rovine romane, puoi dare un’occhiata ad alcune enormi navi antiche, dovresti fermarti al Museo Marittimo che è ospitato in un cantiere navale medievale (inoltre, è gratuito e l’edificio è davvero fantastico). 

 


Going Gaga For Gaudí La firma dell’architettura modernista catalana di Barcellona è stata creata da un solo uomo Antoni Gaudí. Esempi delle sue opere sono sparsi in tutta la città, quindi ti imbatterai in molte delle sue opere più famose senza troppi sforzi. Uno spettacolo da non perdere è La Sagrada Família. Questa iconica chiesa cattolica è stata in costruzione dal 1882 e non dovrebbe essere completata fino al 2030.

La Pedrera e Casa Batlló sono due dei suoi edifici più popolari.

Park Güell è un parco che si affaccia sulla città e da non perdere. Ammira gli splendidi interni del Palazzo di musica catalana e la Casa Lleó Morera. 

In passato le Spiagge sono state invase dall’industria e dall’inquinamento, fino ai primi anni ’90.  Tuttavia la città e i litorali sono stati completamente ripuliti e rinnovati, ed è oggi valutata tra le migliori spiagge urbane del mondo. Barcellona ha numerose spiagge, tuttavia la più famosa è la Platja Barcelona a Vila Olimpica.

Io adoro girare a piedi, nondimeno anche i tour in bici, sono semplicemente un ottimo modo per esplorare e conoscere Barcellona. Fortunatamente, la città ha ben attrezzato per i turisti e residenti, piste ciclabili che sono sparse e avvolgono l’intera città, si trovano facilmente biciclette normali e dalla pedalata assistita un po’ovunque, ho anche scoperto che sono facili da noleggiare ad un costo contenuto, Sono presenti numerosi punti dove è possibile noleggiarne una a costi moderati, circa 4.50 € all’ora. ecco un altro aspetto che mi ha molto colpito di Barcellona, la sua anima naturalistica, verde e solidale! .

Posti da non perdere consigliati da me:

Montjuic E Il Suo Castello. Situato a sud-ovest del centro storico della città, a poco più di 183 m di altezza, Montjuïc Mountain è una collina prominente che si affaccia sul porto di Barcellona, ​​e anche uno dei luoghi più belli della città. Questa è un’attrazione molto popolare per i turisti in cerca di attività ricreative, grandi musei e visuali da togliere il fiato durante il tramonto Situato sopra la collina di Montjuïc, il Castello è un’antica fortezza militare è divenuto il simbolo della repressione tuttavia anche delle lotte della città durante i diversi periodi della sua storia. Un’altra ragione per visitare la fortezza è la sua vista mozzafiato sul porto, sulla città e sulle acque blu del Mar Mediterraneo. Purtroppo essendo aprile ho beccato una giornata nuvolosa ed era bellissimo immagino in un giorno di sole!

 

Fontana Magica.

Sono sempre stata una grande fan di Freddie Mercury, e mi ricordo di lui che cantava con una soprano con sullo sfondo una magnifica fontana che faceva dei giochi di acqua e di luci meravigliosa… ebbene sì e lei!

Musica, acqua e colori in una cornice da sogno. La Font màgica de Montjuïc è una fontana che si trova nella Plaça d’Espanya di Barcellona. Venne costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1929 da Carles Buïgas nello stesso posto in cui sorgevano Le Quattro Colonne di Josep Puig i Cadafalch demolite nel 1928 da Primo de Rivera.

Indirizzo: Plaça Carles Buigas   Orari: aprile, maggio e ottobre sempre il giovedì, il venerdì e il sabato dalle 21 alle 22 gratis. Con musica e colori alle 21.00 e alle 21.30  

Sagrada Família.

Si tratta forse del più grande capolavoro del maestro Gaudì. La Sagrada Família è un santuario unico nel suo genere, per le sue origini, fondamento e scopo. Frutto dell’opera del geniale architetto Antoni Gaudí, il progetto è stato promosso dal popolo per il popolo. Cinque generazioni hanno visto i progressi del Tempio a Barcellona. Oggi, più di 135 anni dopo la posa della pietra angolare, la costruzione continua sulla Basilica e dovrebbe essere completata nel 2026. Maestosa e bellissima deve essere visitata anche perché ormai è il simbolo di Barcellona, io vi suggerisco di acquistare il biglietto on-line non solo così si salta la fila quando arrivi (che può essere molto lunga) però si risparmia anche qualche euro, non fa mai male 🙂 ! Indirizzo: carrer de Mallorca 401 Orari: da ottobre a marzo dalle 9 alle 19; da aprile a settembre dalle 9 alle 20.

Biglietti:  

Ingresso Generale Prezzo Online   Prezzo Biglietteria
Adulti 17,00€   20,00€
Ridotto – 30 anni e studenti 15,00€   18,00€
Ridotto + 65 anni 14,00€   17,00€
Bambini (0 – 10 anni)  Gratis   Gratis

 

In giro per Barcellona

Vi consiglio vivamente di non noleggiare un auto Barcellona, perché’ è dotata di una ottima ed efficiente rete di trasporti pubblici soprattutto la metropolitana, Metro de Barcelona in spagnolo magnifica per percorrere piccole e lunghe distanze, acquistate un abbonamento turistico con viaggi illimitati sui mezzi pubblici, che sia Hola Bcn o Barcelona Card, questa decisione la potete prendere assecondo il viaggio che volete fare e decidere quale si adatta di più e meglio alle vostre esigenze. Tuttavia, la città è abbastanza compatta, quindi molti visitatori finiscono per camminare ovunque. Potete già acquistarla direttamente all’aeroporto e prendere il treno che vi porta al centro città, Io ho preso il biglietto per più giorni con corse illimitate e mi sono trovata benissimo per conoscere informazioni su tariffe e percorsi cliccate qui

 I miei consigli di viaggio:

Una vera piaga della città sono i borseggiatori, la moltitudine di turisti attira sempre molti tagliaborse e altri truffatori … e Barcellona non fa eccezione.

 Io stessa ho subito un tentativo di borseggiamento nella metropolitana, però alle signorine che ci hanno provato è andata male… Molto male, poiché essendo io cresciuta in grandi città (Napoli e Roma), ben conosco le tattiche di questi individui, pertanto le ho bloccate subito, quando ho notato che due signorine si erano piazzate di fronte a mio marito per separarci e tolta la mano della terza ladruncola dalla mia borsa, contemporaneamente ho bloccato la complice che stava di fronte a me, per distrarmi e intimidirmi, a questo punto le ho letteralmente buttate (anzi…scaraventate, tipo film di Bud Spencer 🙂 ! ) fuori dal treno della metropolitana! E questo il giorno del mio cinquantesimo compleanno! Lo confesso, non so se era l’adrenalina per la situazione, ma mi sono ingalluzzita dicendo tra me e me “caspita me la cavo ancora, nonostante la mia orma veneranda eta’ “! 🙂

A me é andata bene pero’  vi consiglio di fare una fotocopia dei documenti da portarvi dietro in un portafogli di fortuna con pochi spicci e come nel mio caso e una carta di credito ricaricabile con poco sopra (che si può anche bloccare subito!) lasciate i documenti e i contanti nella cassetta di sicurezza dell’albergo, tanto se vi ferma la polizia per un controllo potete tranquillamente farvi accompagnare in hotel a recuperare gli originali.

Perciò rimanete molto vigili, principalmente nelle zone turistiche, i mezzi di trasporto e sulle spiagge.  

Come vi ho già raccomandato prima prendete un abbonamento turistico con viaggi illimitati sui mezzi pubblici, che sia Hola Bcn o Barcelona Card. Potete già acquistarla direttamente all’aeroporto e prendere il treno che vi porta al centro città, Io ho preso il biglietto per più giorni con corse illimitate e mi sono trovata benissimo, ed ho anche risparmiato il taxi per il centro!

Barcellona è una delle città più visitate in Europa, quindi la città è invasa da visitatori e ci sono file incredibilmente lunghe e noiose per le famose attrazioni turistiche, soprattutto nei mesi estivi.  Quindi lì dove potete acquistate i biglietti on-line, e ricordate che se vi siete procurati il biglietto cumulativo alle varie casse esponetelo sempre, poiché in molti posti turistici esiste uno sconto ulteriore per i possessori di queste carte.

Come sempre potete prendere un hotel non in pieno centro ma assolutamente vicino ad una stazione della metrò, così non solo spenderete di meno ma sarete più tranquilli, considerate che ci sono alcune zone del centro che con la movida che va avanti per tutta la notte rischia di essere un po’ troppo fastidioso.

 Cosa mangiare:

Tutti sanno che la Spagna è una destinazione da sogno per i buongustai, però non tutti si rendono conto di quanto varia la cucina da regione a regione. La cucina catalana per la sua posizione privilegiata, tra mare e montagna, e la sua storia di porto privilegiato per gli scambi con Europa e Africa, a offerto una gastronomia arricchita piena di sapori e influenze senza confronti. Vi dico cosa è piaciuto a me però l’unico suggerimento che mi sento di darvi è di andare nei vicoli a cercare i posticini dove mangiano i catalani e non ve ne pentirete!

 La paella Nessun viaggio in Spagna sarebbe completo senza il rito della paella! Questo iconico piatto di riso e frutti di mare è un po’ il simbolo della cucina di Barcellona, ho assaggiato Paella valenziana marisco, ovvero, la Paella de mariscos che potremmo tradurre come paella ai frutti di mare, mi è così piaciuta che mi sono fatta dare la ricetta (ci sono riuscita!! 🙂 !!) e l’ho riprodotta qui in Italia e devo dire mi è venuta benissimo!

ho anche pubblicato la ricetta qui

Uno dei piatti di tapas più iconici di Barcellona, “la bomba“. Fondamentalmente è una crocchetta di patate delle dimensioni di una pallina da tennis servita con due diverse salse: una all’aglio bianco che rappresenta la miccia, e una salsa rossa ricca e speziata che rappresenta le qualità esplosive delle bombe, le ho trovate deliziose

Il calçot è un tipo di cipolla verde originaria della regione della Catalogna. Queste cipolle dolci sono grigliate da gustare con salsa romesco, una salsa catalana tradizionale fatta con nocciole, mandorle e peperoni rossi.  

esqueixada Probabilmente l’insalata catalana più autentica che puoi mangiare, leggera e rustica è fatta con “bacalao”   (baccalà crudo) e servita con salsa romesco, pomodori, cipolle e olive nere. È fresco e sapido!

  l’ escalivada  È fatta semplicemente grigliando le melanzane e i peperoni rossi su un fuoco di legna  e serviti su pane tostato con dell’olio d’oliva di qualità, aglio, sale  e acciughe. È semplice, tuttavia straordinariamente delizioso.

Mató a Barcellona, ​​ l’unico formaggio che devi assolutamente provare è il Mató. Un formaggio morbio, i catalani mangiano questo formaggio di capra, non salato con miele e noci, il dolce regionale perfetto!

Le tapas assolutamente da provare ma sono così varie che lascio a voi la scelta!

E infine, consiglio finale i prosciutti, gli affettati e i formaggi sono davvero buonissimi! Assolutamente non partite senza aver assaggiato un buon calice di sangria!!

A questo punto vi saluto al prossimo viaggio … hola …ciao … bye bye!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Teresa

 

 

 

It's only fair to share...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.