Rodi

Rodi

Rodi, è l’isola più grande del Dodecaneso. Amo la Grecia, ormai mi sono posta l’obbiettivo di riuscire a visitare più isole possibili di questo meraviglioso paese, la Grecia. Rodi è un centro di grande rilevanza grazie alla sua posizione, al clima e alle attrazioni naturali e la più orientale delle maggiori isole dell’Egeo.

Il versante sudorientale è bagnato dal Mar di Levante ed è situata a circa 17 km dalle coste della Turchia. Racconta una leggenda che Apollo, Dio del Sole, abbia deciso di vivere qui perché’ Rodi ha un clima di trecento giorni di bel tempo all’anno. Iniziamo a decidere cosa vedere.

 L’interno dell’isola è contraddistinto da paesini di montagna e valli boscose. Rodi è un esposizione permanente a cielo aperto, testimonianza della sua storia gloriosa dove coesistono in armonia spiagge bellissime, siti archeologici e mare limpido.

Rodi è un’isola stretta e lunga con un’arteria principale che la attraversa da un capo all’altro, L’Isola ha una forma romboidale forma decisamente comoda da attraversare, poiché esiste una strada a percorrenza veloce e in buono stato che arriva da nord a sud e tante diramazioni che portano nelle varie zone limitrofe, è una delle poche volte che abbiamo trovato strade in così buone condizioni in un’isola greca! Le strade di montagna sono altrettanto in buone condizioni. Noleggiando un’auto, è possibile programmare itinerari lungo tutta l’isola.

I più rilevanti siti archeologici di Rodi rivelano le rovine delle tre potenti città di Lalyssos, Kamiros e Lindos. Ci sono diverse località interessanti da vedere come iniziamo da Lindos: Il bianco luminoso delle case e i vicoli tortuosi del paese, innalzato lungo due spettacolari spiagge, lo rende un posto incantato, da girare tutto pedonale e ombreggiato con piante e teloni colorati che fanno ombra sui vicoli, eppure vi suggerisco di andarci la mattina presto o la sera passeggiare qui e davvero faticoso e caldo, una serpentina di vicoli e stradine dove sono collocati, negozi, bar, ristoranti e locali. Situata a un’altezza di 116 m, l’acropoli di Lindos è un importante sito archeologico nel quale sono presenti i resti di una roccaforte medioevale, e diversi scorci di costruzioni ancora più antiche. Oltre all’indubbia importanza storica, la zona collinare offre punti fantastici per beneficiare di un magnifico panorama e punto strategico per scattare tante fotografie, come dicevo è faticoso, tuttavia vale proprio la pena ci sono tornata molte volte e non me ne sono mai pentita!

Altro bellissimo posto è la Valle delle Farfalle (Petaloudes) è una delle attrattive più visitate a Rodi. Questo piccolo parco naturale posto a 23 km dal capoluogo, è nato al fine di salvaguardare e difendere l’habitat sia animali sia vegetali. Petaloudes è, difatti, una riserva naturale unica giacché, dalla primavera all’autunno, le farfalle della specie “panaxia quadripunctaria poda”, richiamate dalla resina prodotta dagli alberi del parco, vengono a riprodursi in questa bellissima valle. Attraversandolo tutto il parco, con un ruscello che corre lungo un sentiero guidato ombreggiato da alberi bellissimi e con migliaia di farfalle che brulicano da tutte le parti si arriva a un piccolo monastero posto ideale per riprendersi, gustarsi un caffè e tronare indietro 🙂 !

Rodi è un’isola ricca di attrazioni turistiche e non ci si annoia mai! Si potrebbe passare una settimana intera senza nemmeno mettere piede in una spiaggia. Ma se posso lasciarvi un suggerimento, date le temperature, noi la mattina giravamo a visitare l’isola e il pomeriggio lo passavamo in spiaggia, non ho trovato una spiaggia in tutta l’isola che non mi sia piaciuta! Sono tutte meravigliose. Altro consiglio che posso lasciarvi, tenetevi da parte in tutti i giri e gli itinerari un giorno pieno per visitare, la capitale Rodi che si trova nella parte nord della punta dell’isola ed è una splendente città medievale, ricca di monumenti e contraddistinta da un indole assolutamente cosmopolita. Dichiarata patrimonio dell’umanità Unesco, la città, è inclusa all’interno di possenti mura, è una straordinaria fusione di stili architettonici diversi: medievale, classico, italiano e ottomano. Questo posto ha bisogno di un giorno intero per girare, arrivate presto la mattina lasciate l’auto fuori dalle mura (ci sono molti parcheggi) e girate questa meraviglia. Da visitare assolutamente:

Palazzo del Gran Maestro: splendido palazzo costruito nel Trecento su una precedente fortezza bizantina, usata come abitazione della massima autorità dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni.

Moschea di Solimano il Magnifico: dalle particolari pareti rosa, fu costruita nel Cinquecento per rievocare la vincita degli ottomani sui Cavalieri.

Quartiere dei Cavalieri: una zona della città vecchia adoperata come quartier generale dai Cavalieri di San Giovanni, che dominarono Rodi tra il Trecento e il Quattrocento.

 Faro di Agios Nikolas: edificato dai francesi, si scorge all’entrata del porto turistico di Mandraki.

E infine un giro nei bastioni e nelle mura di cinta.

Consigli di viaggio

Come mia consuetudine vi lascio qualche dritta, io la mattina passavo in qualche forno (ce ne sono tantissimi) acquistavo dei rustici tipici grechi, che costano poco e sono buonissimi, la più conosciuta è Tyròpita tuttavia esistono molti tipi, con verdure, formaggio, carne etc. sono un pasto completo e si mangiano comodamente al mare! Poi la mattina facevamo un giro turistico, visitando, musei, palazzi, monasteri e villaggi, e il pomeriggio ci fermavamo alla spiaggia più vicina alla località in cui ci trovavamo, ci riposavamo rifocillavamo bagnetto e via si tornava in albergo doccia e uscivamo per cena. Noi alloggiavamo in un posto strategico e bellissimo che si trovava al centro dell’isola, sulla strada principale e raggiungevamo comodamente tutte le località che volevamo visitare, anzi se cercate un buon posto dove alloggiare mi sento di consigliarvi il Daniel Luxury Apartments  abbiamo speso poco, siamo stati molto bene e la struttura oltre che comoda per posizione era bellissima.

Io vi consiglio di andarci, Rodi non è solo molto bella tra mare e cultura ce da rimanere incantati, tuttavia ho trovato persone gentili e accoglienti, io nel frattempo continuo la scoperta della Grecia paese di cui sono innamorata, e che visito ormai ogni volta che posso ci vado e ogni volta rimango più affascinata continuerò la  mia avventura!  A questo punto vi lascio il mio itinerario, ho impiegato 10 giorni per visitare quasi tutto 🙂 !

Ecco cosa vi suggerisco di visitare, almeno sono le cose che mi son o piaciute di più:

 

Rodi Città  

Città Alta:

  • Palazzo dei Grandi Maestri o dei Cavalieri
  • Bastioni
  • La via dei Cavalieri
  • Odos Sokratous

Da vedere nella Città Bassa

  • Cimitero Musulmano
  • Monte Smith o Agios Stéfanos
  • Mercati

Valle delle Farfalle

  • Petaloudes

 

Asklipion

  • Le rovine del castello medievale e la chiesa bizantina
  • Il villaggio di Asklipion
  • Nelle zone circostanti si trovano i resti archeologici, santuario di Asclepio.

Monolithos

  • Il piccolo e ben curato villaggio di Monolithos, montagna più alta dell’isola e offre degli incantevoli paesaggi.
  • Le rovine del Castello medievale Veneziano da qui si piò godere di una splendida vista sul mare
  • Scendendo più a sud, dopo circa 10 chilometri di viaggio, si arriva a Apolakia borgo di montagna di Messanagros al monastero di Skiadi: panorama da mozzafiato.

Faliraki

  • Il villaggio di Faliraki, famoso per la sua spiaggia attrezzata.
  • Negozi
  • Vicino al centro si trova il piccolo golfo di Kathara,
  • Nella baia di Faliraki si trova anche l’unica spiaggia attrezzata per nudisti di Rodi (se avete l’abitudine di mettere i costume da bagno e da evitare! :D)

Haraki    

  • Fortezza medievale di Feraklos che crea uno scenario pittoresco e dal gusto antico.
  • Vicino a Haraki, sull’altro lato della collina la meravigliosa spiaggia di Agathi,

Lindos

  • Rocca di Lindos
  • Chiesa della Panagia
  • La caletta di Agios Pavlos

Lardos

  • Monastero di Ipsenis.
  • Monastero di Thari.
  • Castello di Asklipio
  • Chiesa di Kimisi Theotokou

Afandou

  • Piccolo paese a circa 20 chilometri
  • Le Terme di Kalithea
  • A Efta-Piges (Sette Sorgenti), una fresca località turistica circondata da una verde vegetazione
  • La cappella della Kira Panagia Tsambika. Paesaggio sulla costa di Tsambika

Gennadi

  • Il villaggio di Gennad Villaggio di pescatori posto tra il mare e le montagne
  • La chiesa di Agia Anastasia eretta sulle rovine del Tempio della resurrezione.

Archangelos

  • Il villaggio di Archangelos si trova sulla costa orientale dell’isola vicino le rovine di un antico castello dei Cavalieri di Rodi.
  • Archangelos è ancora poco turistico però vanta delle spiagge suggestive, un piccolo porticciolo, un’atmosfera suggestiva.
  • Chiesa di San Michele Arcangelo dal campanile barocco
  • A 3 chilometri dal paese si trova la grotta sotterranea di Koumellos famosa per le sue straordinarie stalattiti (da verificare orari io sono arrivata quando era già chiuso sigh sigh)
  • Monastero di Panaghia Tsambika si trova su un alto colle con una vista incredibile sulla valle sottostante.

Interno isola

Kameiros

  • Il sito archeologico di Kameiros.

Spiagge da non perdere:

 

Spiaggia di Lindos

Lindos è una delle più belle spiagge di Rodi, ideale per una nuotata nel mare cristallino e per rilassarsi prendendo il sole. La spiaggia di Lindos si trova sulla costa est dell’isola.

Spiaggia di Kalithea

La spiaggia di Kalithea (o Kallithea) è una delle più frequentate di Rodi, soprattutto grazie alla vicinanza con la città che si trova ad appena 7 chilometri da Rodi Città.

 

Spiaggia di Prassonissi

La lunga spiaggia di sabbia dorata da maggio a ottobre si collega alla roccia di Prassonissi, dove svetta il faro, e separa i due mari. La bellissima spiaggia di Prassonissi si trova sulla punta meridionale dell’isola di Rodi.

 

Baia Anthony Quinn

Piccola e protetta baia di Anthony Quinn. Questo angolo di paradiso Considerata una delle spiagge più belle di Rodi, questa piccola insenatura di sabbia con pietre piatte ideali per prendere il sole lungo la costa orientale dell’isola a solo 4 chilometri a sud di Faliraki

 

Spiaggia di Agathi

Questa bella e riparata spiaggia si trova vicino al Castello di Feraklos, una imponente fortificazione costruita sulla cima di una collina visibile da molto lontano, e a pochi passi dal villaggio di Haraki un piccolo borgo di pescatori con un’atmosfera tranquilla e rilassata. La spiaggia di Agathi si trova lungo la costa orientale dell’isola.

 

Spiaggia di Tsampika

Spiaggia di sabbia prende il nome dal Monastero bizantino dedicato alla Vergine di Tsampika che si trova alle sue spalle, a 340 metri su per la collina raggiungibile tramite 297 scalini, da dove godere di una stupenda vista sulla baia. La spiaggia di Tsambika si trova lungo la costa orientale dell’isola vicino al villaggio di Archangelos, ed è avvolta da promontori montuosi.

 

Spiaggia di Fourni

Tranquilla e poco frequentata dai turisti, Fourni è una selvaggia spiaggia di ciottoli e sabbia dove avrete la possibilità di noleggiare ombrelloni e sdraio e rifocillarvi nella taverna che si trova alle sue spalle. La spiaggia di Fourni si trova nella parte sudoccidentale dell’isola di Rodi.

Queste sono le cose che non potete proprio perdervi! Per ora è davvero tutto vi saluto al prossimo articolo …e prossimamente di nuovo in Grecia! Dove? Lo…scoprirete!

 Un abbraccio e buone vacanze ciao da Teresa

It's only fair to share...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*